mercoledì, gennaio 31, 2007

I'm a Porno Person...

writing porno post.
Che poi non è vero perché altrimetni dovrei scrivere sconcezze o simili che a molti non piacerebbero ma che chissàcomemai attrarrebbero tante altre persone. Non tornerebbero i conti ed i princìpi chissà dove sarebbero finiti... Un casino inzomma... Chiama chi l'ha visto et simili... Ma se fossi La Porno Person chissà che prima o poi non incontri le Petite Comuniste che tanto dice di poter amar tutti poiché è la piccola comunista... Anche se non sarei qui a discernere di pornografia, quanto preferirei parlare di musica, che magari è proprio quella che mi sta proprio pasando per le orecchie... Tipo insomma ciai presente i Doktor Kosmos? No? Beh, due canzoni sopracitate si trovano proprio in un divertente singolo contenente ben sette (non 11) brani... Intitolato "Le punkrocker"... Una di quelle scoperte divertenti... tanto che poi cerchi di procurarti anche altri dischi loro, non molti ma ci sono alla fine ben tipo 7 (non 12) albun, diversi singoli e altre robe. Pare provengano dalla Svezia, originali di Uppsale e robe simili inzomma. Pensa che tanto per essere originali si possono trovare pure su Myspace, e che addirittura hanno un sito Tutto Loro, con graficha retrò che mi ricorda nonspareiilperché gli anni ottanta (non '30)... divertenti piacevoli, autoironici e anco impegnati volendo, critiche più o meno velate e da qualche parte avevo letto che erano anche ocnvinti politicamente, ma riescono ad esser divertenti, riuscendo a far brani di critica volendoli considerare appunto tali, ma piacevoli... Che frase emblematica ho scritto... Mi autonomino Sibillo e scaglio messaggi sibilloni addosso a tutti con grande fervore... Ma anche no... E nel frattempo sembrerà incredibile ma mi sono perso ad ascoltare un'altro brano... sembrerà incredibile ma tra le parole battute poco fa e quelle di ora sono passati addirittura alcuni minuti, nei quali Free Folk degli Zao mi ha tartasato la testa... Possibile? canzone del 76 e fin qui niente di male anzi... Jazz/Fusion da alcuni considerato parte della sfera progresive, e fin'anche qui nientaffatto male. !0 minuti di durata: benissimissimo. Ma allora quei cori? Si proprio quelli che si sento all'inizio, o meglio quella melodia, non si rifà magari a determinati cori ben precisi incisi solo 3/4 anni prima? dai Balletto di Bronzo? Dai Pierrote Lunaire? ... Già una volta mi persi in questa ricerca e la nebbia mi ha avvolto... In pappa il cervello... del tipo "ce lo sulla punta della lingua"... Ora stavo per ricascarci... Ma non ho ricominciato... Già la nebbia ce la ho tutta intorno e molto maggiore di quella di qualche post fa... E allora vai con Darkest of Hillside... anche loro scoperti di recente, di quelli che ispirano la propria musica a Lovecraft, ai suoi racconti e che trovo abbioano raggiunto delle sonorità particolari, con una gestione delle sonorità della voce particolare e dei medi/bassi puressa originale su una struttura dei brani semplice e piacevole... mi ci diletto nell'ascolto e basta.

1 commento:

Alexem82 ha detto...

Ciao phava, ho letto il tuo commento sul mi blogghe...
Grazie mille... dylettati pure te nell'amabyle arte del Proetare, ché unn'è mica tanto difficyle...
Basta un pò d'applycazzione e tanta fantasya...

Ciao

Alessio